Edizione 2008 - Terra di Salgari

Vai ai contenuti

Menu principale:

Edizione 2008

Albo D'oro




FOLCO QUILICI

VINVITORE DELLA SECONDA EDIZIONE DEL PREMIO "EMILIO SALGARI"

Folco Quilici, viaggiatore, scrittore e regista, è il più noto narratore itraliano di mari e continenti. E' autore di film e serie televisive distribuitei in tutto il mondo e più volte premiati, e di saggi e romanzi di successo.
Le sue opere hanno ricevuto numerosi e importanti riconoscimenti italiani e internazionali, dal Premio Marzotto del 1954 al Premio Hemingway 2007.


















I MIEI MARI

Una vita in mari lontani, ancora sconosciuti, e in altri vicini, più familiari, ma non per questo meno sorprendenti. Folco Quilici ci racconta anni di scoperte, amori, paure negli oceani e nei mari del mondo, dove, tra i relitti della preistoria e quelli di oggi, si muovono, si scontrano, si confrontano uomini e creature di ogni specie, dalle stelle marine assassine ai polpi giganti, dalle spaventose ma innocue mantas agli squali, un tempo (spesso a torto) temuti e oggi vittime di una pesca che rischia di annientarli.

Come in un romanzo dalla trama avvincente, leggiamo la fatica e la gioia offerta dallo studio e dalla paziente documentazione di un universo sottomarino che in alcuni momenti incute timore, in altri entusiasma, sempre affascina. Ma non un romanzo, l' avventura vissuta in prima persona da Folco Quilici.

Dalle isole dei naufragatori a quelle dei dannati, all'isola in fuga dell'arcipelago delle Cicladi, dalle odissee nel Pacifico fino alle lagune blu, vivendo tra le donne delle perle e gli uomini dell'<<oro rosso>>, immergendosi con archeologi famosi, imparando dalle ultime comunità primitive miti e leggende, Quilici racconta le meraviglie, ormai perdute, di un mondo di cui teme la fine. E, allo stesso tempo, disegna la sua visione del futuro, di un pianeta diverso per il quale occorre lottare: è questo l'impegno che ha sempre animato il suo lavoro, anche quando la parola ecologia era sconosciuta ai più.

Dopo la lunga stagione dei suoi libri-documento e quella dei romanzi da cui sono stati tratti film di grande successo internazionale, l'autore torna a percorrere e raccontare il mare, assieme a sconosciuti pescatori, audaci avventurieri, scienziati coraggiosi impegnati ogni giorno a salvare specie in pericolo. Intrecci, esperienze, incontri che parrebbe impossibile abbia vissuto un uomo solo.

L'impossibile è invece realtà, da rivivere non solo nelle pagine di questo libro, ma anche nei filmati (alcuni inediti) raccolti nel DVD allegato: cinquantotto minuti di sequenze incalzanti, dai ghiacci artici ai fiumi dell'oro in Amazzonia, dai segreti e dalle sorprese archeologiche del Mediterraneo al fascino perduto degli atolli polinesiani.






WU MING

VINCITORI DELLA SECONDA EDIZIONE DEL PREMIO "EMILIO SALGARI"

Wu Ming è un collettivo di narratori attivi dalla fine del XX secolo. Nell'ultimo anno del Novecento, col nome << Luther Blisset>>, pubblicarono il romanzo Q (Einaudi Stile Libero).
Apartire dal 2000 hanno scritto romanzi di gruppo (il più noto è  54) e individuali, oltre alla sceneggiatura del film Lavorare con lentezza










MANITUANA


1775, all'alba della rivoluzione che generò gli Stati Uniti d'America. Lealisti e ribelli si contendono l'alleanza delle Sei Nazioni irochesi, la più potente confederazione indiana. Nella valle del fiume Mohawk, indigeni e coloni convivono da decenni. Scelte laceranti travolgono il futuro di una comunità meticcia: il viaggio deve cominciare, fino alla capitale dell'Impero, e la via del ritorno è già sentiero di guerra. Un cacciatore irochese abbandona i boschi e i romanzi di Voltaire. Un guerriero del Clan del Lupo interrompe la traduzione del Vangelo e imbraccia il fucile. Un baronetto di Sua Maestà compare nei sogni di bianchi e indiani. Una donna guida il suo popolo attraverso le fiamme. Dopo anni di ricerche e scrittura, la nuova narrazione dell'officina di cantastorie nota coi nomi "Luther Blissett" (ieri) e "Wu Ming" (oggi). Un romanzo epico sulla nascita di una nazione e lo sterminio di molti mondi possibili.







KAI ZEN


Kai Zen è un ensemble narrativo nato nel 2003 in internet, i suoi componenti; Jadel Andreetto, Bruno Fiorini, Guglielmo Pispisa e Aldo Soliani, provengono da città diverse (Bolzano, Bologna, Messina, Milano) e rappresentano stili di vita e immaginari differenti. Scrivono romanzi, racconti, articoli, recensioni musicali. Hanno ideato vari progetti di scrittura collettiva e curano alcuni siti internet: www.kaizenlab.it - per i loro progetti www.romanzototale.it - in specifico per gli esperimenti di romanzo aperto alla partecipazione dei navigatori della rete e questo sito dedicato a al libro, partecipativo, con approfondimenti, curiosità, parti tagliate ecc… aperto in concomitanza con l'uscita in libreria del volume.













LA STRATEGIA DELL'ARIETE


Perché uno dei migliori sicari della società segreta della Triade, che controlla gli affari sporchi di una città sporca come Shanghai negli anni Venti, partecipa al primo congresso del partito comunista cinese? C'entra forse il recupero effettuato nel mar della Cina di due antichissimi vasi su incarico del tormentato ed enigmatico professor Einrich Hofstadter? E quale ossessione, più di vent'anni dopo, attira nella foresta del Mato Grosso il figlio di Hofstadter, che ha scalato le gerarchie militari naziste con l'appoggio di alcune logge massoniche? Si tratta dello stesso segreto che scovolge la vita di Shelley Copeland, l'affascinante agente Cia che, durante una notte del 1957, viaggia attraverso il deserto texano, con un misterioso contenitore refrigerante nel bagagliaio, un milione di dollari ad attenderla in una cassetta di sicurezza e un morto sulla coscienza.
Un segreto chiamato Al- Hàrith e custodito attraverso i secoli da una moltitudine silenziosa.
Mille volti, un'unica strategia: la strategia dell'Ariete. Un romanzo d'avventura, corale, storico. Il sorprendente debutto dell'enseble narrativo Kai Zen.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu